Fortunato Zampaglione

Gli inizi

Viene scoperto e prodotto da Mario Di Ferro, produttore ed imprenditore attivo nell'area palermitana e siciliana, che ingaggia prima Joe Amoruso e poi Massimo Riva, per la produzione e realizzazione dei suoi primi brani. Mario di Ferro si occupava, inoltre, di organizzazione di concerti, grazie a questo Fortunato, conosce Edoardo Bennato, Toquinho, Noa, Vasco Rossi, Earth Wind & Fire, Alanis Morissette, Richard Gere, Paola Turci, Carmen Consoli, Ornella Vanoni, ecc.

Negli anni '90 Fortunato vive a Palermo, ospite della famiglia Paladino, presso Torre di Villa Florio all'Arenella, in seguito lascia Palermo per trasferirsi a Milano, dove, grazie all'interessamento del produttore Andrea Zuppini, viene notato da Mercury, etichetta di Universal Music Group, e dal suo direttore artistico Klaus Bonoldi che decide di metterlo sotto contratto.

Esordisce nel 2000 presentando Gioia, su YouTube., il suo primo singolo, direttamente al Festivalbar di quell'anno, condotto da Fiorello e Alessia Marcuzzi. Nell'estate del 2001 con Mercury rilascia il singolo On a summer day.

A novembre 2001, sempre con Mercury pubblica l'album 1975 anticipato dal singolo 'Ti cancellerò', su YouTube.' il cui videoclip è ideato dallo stesso Zampaglione. Il progetto, registrato al Jungle Sound di Milano, mette bene in luce il carattere estremamente versatile del suo autore: a suo agio sia nelle ballad più introspettive che nei brani brit pop. Il disco contiene anche un lato B dal titolo Easy rider, su YouTube.

Nel 2002 la mancanza di vetrine promozionali lo spinge a scegliere di partecipare alla trasmissione televisiva Destinazione Sanremo, condotta da Claudio Cecchetto ed Elisabetta Gregoraci. Nel 2002 collabora con la Nazionale Cantanti per la Partita del Cuore di Reggio Calabria, da qui nasce la collaborazione con Gianni Morandi per la scrittura de L'allenatore contenuto nell'album A chi si ama veramente del 2004 e sigla di Quelli che il calcio di RAI2.

La carriera da autore e produttore

Nel 2002 in seguito a divergenze con il nuovo direttore artistico di Universal Music Italia, Stefano Zappaterra, Zampaglione interrompe la carriera di cantante per proseguire quella di autore seguendo Kauls Bonoldi e il Direttore Generale Claudio Buja nella loro avventura editoriale. Nel 2006 inizia la collaborazione con Marco Salom.

Tra il 2012 ed il 2013 viaggia molto alternandosi tra la sua residenza londinese e quella milanese. Nel 2014 inizia la collaborazione con Sony Music Italia e Michele Canova.

A luglio 2016 con la collaborazione di Beppe Salvatori e Pat Simonini rilascia Follow The Summer feat. Chiara, brano grazie al quale debutta con lo pseudonimo di Paco Wurz, produttore e dj. A febbraio 2017, firma con Sugar Music un accordo di esclusiva autorale in coedizione con Sony ATV. Inoltre con Sugar Music, nella prospettiva di "dare nuovo corso e respiro alla musica italiana", firma come produttore in esclusiva.

Leggi tutto > x Chiudi