RESPONSABILITÀ SOCIALE

Da sempre il Gruppo Sugar si impegna in progetti di natura etica all’interno della propria visione strategica, per sostenere attività volte a risolvere problematiche di impatto sociale, sia in Italia che all’estero.

2014 Un amore così grande 2014
www.aisla.it www.aism.it

Si intitola "Un amore così grande 2014" la canzone dei negramaro colonna sonora alle prossime partite della Nazionale Italiana di Calcio. Il progetto, nato da un’idea di Radio Italia (da anni partner ufficiale della Federazione Italiana Giuoco Calcio), in collaborazione con Sugar e con la band è stato accolto con entusiasmo dalla FIGC, e vuole essere un grande omaggio alla squadra azzurra, impegnata a breve nella Coppa del Mondo FIFA 2014 in Brasile.

L’iniziativa si pone un obiettivo di solidarietà: il ricavato dell’acquisto del brano sarà interamente devoluto ad AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica e AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla. “Un amore così grande 2014” è disponibile su iTunes.

AISLA è attiva in Italia da oltre 30 anni per il sostegno e la tutela dei malati di SLA, malattia neurodegenerativa che solo nel nostro paese riguarda oltre 6.000 persone. I fondi raccolti serviranno a finanziare la prima Biobanca italiana su questa malattia per cui, ad oggi, non si conoscono le cause e non esistono terapie efficaci.

L’AISM, insieme alla sua Fondazione (FISM) è l’unica organizzazione nel nostro Paese che da 45 anni interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla, indirizzando, sostenendo e promuovendo la ricerca scientifica, contribuendo ad accrescere la conoscenza della sclerosi multipla e dei bisogni delle persone con SM promuovendo servizi e trattamenti necessari per assicurare una migliore qualità di vita e affermando i loro diritti. Cronica, imprevedibile e progressivamente invalidante la sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale e colpisce 72 mila persone in Italia perlopiù giovani e donne tra i 20 e i 40 anni. Per questa malattia non esiste una cura risolutiva. I fondi raccolti con questa iniziativa andranno a sostenere la ricerca sulle cellule staminali.